In questa pagina si cerca di raccogliere il maggior numero di informazioni sull'emergenza sanitaria per Covid-19 o Coronavirus, diramate da enti esterni e che coinvolgono gli interessi di tutta la popolazione.

Non è esaustiva, per gli approfondimenti si consiglia di accedere ai siti istituzionali degli attori dei provvedimenti.

 

MISURE URGENTI DI SOLIDARIETA' ALIMENTARE

Si rende noto che l’articolo 2 del decreto legge 23 novembre 2020, n. 154 recante “Misure finanziarie urgenti connesse all’emergenza epidemiologica da COVID-19” interviene per consentire ai Comuni l’adozione di misure urgenti di solidarietà alimentare. La Giunta comunale con deliberazione n. 123 del 28/12/2020 ha adottato le nuove misure urgenti di solidarietà alimentare, così come indicato dall’Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 658 del 30/03/2020, stabilendo che tali risorse saranno destinate tramite specifici buoni spesa a nuclei familiari in situazione di fragilità economica che avranno presentato specifica istanza.

 

CHI NE PUO’ BENEFICIARE?

•       I residenti nel Comune di Farra d'Isonzo e i temporaneamente domiciliati facenti parte di un nucleo familiare particolarmente esposto agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 e di essere, a seguito delle disposizioni emanate dal Governo, in stato di bisogno;

•       la entrata netta dell’intero nucleo familiare relativa al mese precedente la presentazione dell'istanza (intesa come somme di denaro percepite nel mese precedente) deve essere inferiore a quanto riportato nella tabella di cui all'avviso allegato;

•       alla data del 30 del mese precedente la presentazione della domanda, il valore del saldo contabile attivo complessivo sul/i conto/i intestati ai componenti del nucleo familiare deve essere inferiore ai 3.000 Euro oppure superiore ma indisponibile;

 

DOVE REPERIRE LA RICHIESTA?

Presso il sito istituzionale www.comune.farradisonzo.go.it nella sezione allegati in fondo a questa pagina

nella pagina Facebook del Comune,

presso il Comune di Farra d'Isonzo all’esterno del palazzo municipale.

 

COME PRESENTARE RICHIESTA?

L’istanza andrà inviata preferibilmente via mail all'indirizzo pec comune.farradisonzo@certgov.fvg.it, accompagnata dalla scansione di un documento di identità di chi la presenta, oppure manualmente presso il comune di Farra d'Isonzo, previo appuntamento telefonando al n. 0481888002.

  

ELENCO ESERCIZI COMMERCIALI CHE ACCETTANO I BUONI SPESA UTILIZZABILI PER L’ACQUISTO DI GENERI ALIMENTARI E BENI DI PRIMA NECESSITA’

aggiornato alla data del 12 gennaio 2021

  • SUPERMERCATO EUROSPAR BRUMAT S.r.l., via Papalina 1, Gradisca d’Isonzo
  • SUPERMERCATO DESPAR di FLEBUS Alessandro - via Tommaseo 84 , San Lorenzo Isontino

 

I termini per la presentazione della domanda vanno dal giorno successivo alla pubblicazione dell'avviso sul sito al 10 febbraio 2021. Resta inteso che è prevista una riapertura dei termini in caso di disponibilità delle risorse economiche impegnate, ultimata l’assegnazione dei buoni spesa erogata con la prima graduatoria.

Le informazioni potranno essere richieste all'ufficio servizi sociali del comune telefonando ai numeri 0481888002 o 0481888360 interno 2 e interno 7 attivi dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00.

Allegati:

pagina aggiornata il 12 gennaio 2021

 

IMPATTO DELL’EPIDEMIA COVID-19 SULLA MORTALITÀ TOTALE DELLA POPOLAZIONE RESIDENTE

L'Istat, in collaborazione con l’Istituto Superiore di Sanità (Iss), ha pubblicato il terzo Rapporto sulla mortalità della popolazione residente in relazione all'epidemia Covid-19.

I dati di mortalità totale analizzati si riferiscono ai primi cinque mesi del 2020 e riguardano 7.357 comuni (93,1% dei 7.904 complessivi, per una copertura del 95% della popolazione residente in Italia). La base dati è il risultato di un’integrazione, effettuata dall’Istat, dei decessi di fonte anagrafica (ANPR e comuni) con i dati sui deceduti risultanti all’Anagrafe tributaria.

 

 

Nuovo modulo di autocertificazione per spostamenti dal 4/5/2020

È disponibile il modello di autodichiarazione per gli spostamenti dal 4 maggio 2020. Può essere ancora utilizzato il precedente modello barrando le voci non più attuali.

L'autodichiarazione è in possesso degli operatori di polizia e può essere compilata al momento del controllo.

Per chi non avesse la possibilità di stamparlo, da domani sarà a disposizione sul portone del nostro Comune.

 

RIAPERTURA DEL CIMITERO COMUNALE

S’informano i cittadini che da martedì 05 maggio 2020, il cimitero comunale riapre con il consueto orario estivo 07:00 - 21:00.

CONDIZIONI DI APERTURA:
 

  • Si ricorda ai visitatori l'obbligo di copertura naso e bocca.

  • E’ raccomandato l’utilizzo dei guanti.

  • Si raccomanda di mantenere la distanza interpersonale di un metro.

  • Sono vietati gli assembramenti su tutta l’area esterna del cimitero compreso il parcheggio e interna, in particolare, nei pressi delle fontanelle a cui poter attingere l’acqua per i fiori dei propri cari.

  • Si ricorda inoltre che - come da DPCM - in caso di funerali possono partecipare un massimo di 15 congiunti e che l’osservanza della norma verrà verificata.

  • In caso di funerali l’apertura dovrà essere sospesa e il cimitero resterà chiuso per tutto il perdurare delle operazioni di tumulazione/inumazione del feretro.

  • Vige l’obbligo di smaltimento dei rifiuti cimiteriali da assolvere direttamente a cura dell’utente che li ha prodotti con deposito negli appositi contenitori. 

  • La fruizione degli spazi all'interno del cimitero comunale dovrà quindi avvenire nel rigoroso rispetto delle regole stabilite dalle Autorità al fine di contrastare il contagio, in particolare quelle relative alle distanze interpersonali, al divieto di assembramenti ed all'utilizzo dei prescritti dispositivi individuali. 

  • Saranno effettuati controlli a campione nel corso delle giornate.

 

Ordinanza contingibile e urgente n. 12/PC Regione FVG del 3.5.2020

Alleghiamo la nuova Ordinanza n. 12 del 3 maggio 2020 emanata dal Presidente della Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID - 2019.

L'ordinanza ha validità dal 4 maggio al 17 maggio 2020.

 

RIAPERTURA DEL CIMITERO COMUNALE

Si avvisa la popolazione che con Ordinanza sindacale contingibile e urgente n. 05/2020 del 29.04.2020 viene riaperto con prescrizioni il cimitero comunale dalla data odierna e fino a nuovo provvedimento.

ORARI DI APERTURA:

✅ LUNEDÌ - MERCOLEDÌ - VENERDI - DOMENICA: dalle ore 9.00 alle 11.00

✅ MARTEDÌ - GIOVEDÌ - SABATO: dalle ore 16.00 alle 18.00

MODALITA' DI INGRESSO

✔️ PRIMO INGRESSO: non più di 2 persone per famiglia ed un massimo di 20 persone;

✔️ INGRESSI SUCCESSIVI: un ingresso di massimo 2 persone per ogni uscita;

✔️ ULTIMO INGRESSO: 15 minuti prima della chiusura oraria prevista


L'ingresso sarà presidiato dai volontari della Protezione Civile.
In caso di funerali le suddette aperture dovranno essere sospese e il cimitero resterà chiuso per tutto il perdurare delle operazioni di tumulazione/inumazione del feretro.


CONDIZIONI DI APERTURA:

  •  l'accesso al cimitero è consentito con l'obbligo di distanziamento o di almeno un metro tra le persone;
  •  l'accesso è consentito solo con l'utilizzo di mascherina o comunque di protezioni a copertura di naso e bocca e di guanti;
  •  divieto di accesso ai minori di anni 14 se non accompagnati da persona maggiorenne;
  • obbligo di smaltimento dei rifiuti cimiteriali da assolvere direttamente a cura dell’utente che li ha prodotti con deposito negli appositi contenitori;
  •  la fruizione degli spazi all'interno del cimitero comunale dovrà quindi avvenire nel rigoroso rispetto delle regole stabilite dalle Autorità al fine di contrastare il contagio, in particolare quelle relative alle distanze interpersonali, al divieto di assembramenti ed all'utilizzo dei prescritti dispositivi individuali.

 S’INFORMA che l'inosservanza delle sopra riportate disposizioni è punita ai sensi di legge.

 

RIAPRE IL CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI DI MORARO ma SOLO SU APPUNTAMENTO

DA LUNEDÌ 4 MAGGIO RIAPRE IL CENTRO DI RACCOLTA RIFIUTI DI MORARO ma SOLO SU APPUNTAMENTO:
Le regole:

✅ Si accede solo su prenotazione che si può effettuare chiamando il numero verde 800844344 – opzione 0
✅ Si accede SOLO previo appuntamento: chi si presenta senza aver prima fissato un appuntamento con il numero verde non viene ammesso al Centro.
✅ Bisogna presentarsi al centro di raccolta in leggero anticipo onde consentire agli addetti al centro di effettuare le verifiche di ammissibilità dell’utente.
✅ Si accede solo muniti di mascherina e guanti
✅ Il volume massimo di materiale conferibile è di circa 2 metri cubi
✅ Le operazioni di scarico del rifiuto sono a cura dell’utente: il personale di Isontina Ambiente non è autorizzato a dare il proprio supporto.
✅ È autorizzato ad accedere al Centro di Raccolta un solo utente alla volta salvo i casi in cui le dimensioni e i volumi dei beni da conferire non siano tali da giustificare la presenza di una seconda persona di supporto allo scarico.
✅ L’attesa del proprio turno di accesso deve avvenire all’interno del proprio veicolo e in sua prossimità: il veicolo deve stazionare a motore spento.
✅ Le operazioni di conferimento dei rifiuti devono concludersi entro 15 minuti dal momento dell’accesso.

 

Ordinanza contingibile e urgente n. 11/PC Regione FVG

Il 27 aprile 2020 è stata emanata l’ordinanza regionale N. 11/PC

ATTENZIONE: rimangano confermate, per quanto non espressamente regolate dalla NUOVA ordinanza, le disposizioni contenute nell’ordinanza n. 10/PC del 13 aprile 2020.

In sintesi:

  • consentita la vendita di cibo e bevande da asporto da parte degli esercizi di somministrazione di alimenti e bevande, da parte delle attività artigiane e da parte delle attività di cui alla Ordinanza n.10/PC del 13 aprile 2020. (...)
  • consentito l’asporto in quegli esercizi di ristorazione per i quali sia prevista l’ordinazione e la consegna al cliente direttamente dal veicolo. Gestore ed addetti devono essere muniti di mascherina e guanti. Rimane sospesa ogni forma di consumo sul posto di alimenti e bevande;
  • consentito svolgere individualmente attività motoria, limitatamente a passeggiate, corse a piedi e in bicicletta, nel territorio del proprio comune, indossando la mascherina o comunque una protezione a copertura di naso e bocca, mantenendo comunque la distanza interpersonale di almeno un metro, ad eccezione delle persone conviventi o che richiedano assistenza;
  • consentite le prestazioni di servizio di carattere artigianale rese da terzi e individualmente dai proprietari per interventi di manutenzione a bordo di imbarcazioni da diporto all’ormeggio nonché per prove, collaudo e consegna delle imbarcazioni, nonché di sistemazione delle darsene per l’espletamento dell’attività ordinaria;
  • obbligatorio negli esercizi commerciali di generi alimentari l’utilizzo dei guanti monouso e la messa a disposizione di soluzioni idroalcoliche, rendendoli disponibili ai clienti all’ingresso dell’esercizio stesso e laddove vi sia manipolazione dell’ortofrutta, del pane o di altri alimenti;
  • obbligatorio negli altri esercizi commerciali al dettaglio, aperti ai sensi del DPCM del 10 aprile 2020, di mettere a disposizione dei clienti e prima dell’accesso idonee soluzioni idroalcoliche per le mani.

Il testo integrale.

NOI CONSEGNIAMO A CASA TUA - lista aggiornata

Per chi non può evitare di ritirare la pensione in contanti, l'ufficio postale di Farra d'Isonzo seguirà le seguenti giornate di ritiro:

27 Aprile 2020 cognomi dalla A alla K

29 Aprile 2020 cognomi dalla L alla Z

Orari dell'ufficio postale di Farra: 8.20-13.45

 

 

 

Ordinanza contingibile e urgente n. 10/PC Regione FVG

Il 13 aprile 2020 è stata emanata l’ordinanza regionale N. 10/PC

Ecco i punti salienti:
✅1. a chiunque si rechi fuori dell’abitazione è fatto obbligo di indossare la mascherina o comunque di una protezione a copertura di naso e bocca
✅2. a chiunque con temperatura corporea superiore 37,5 gradi è fatto obbligo di rimanere presso l’abitazione in cui ha la dimora, residenza o domicilio, contattando il medico curante per le indicazioni del caso;
✅3. agli esercizi commerciali al dettaglio, di cui è consentita l’apertura in base all’allegato 1 del DPCM del 10 aprile 2020, è fatto obbligo, prima dell’accesso all’esercizio, di mettere a disposizione dei clienti guanti monouso e/o idonee soluzioni idroalcoliche per le mani;
✅4. a chiunque, quale misura di contenimento del contagio all’interno degli esercizi commerciali di generi alimentari, è fatto obbligo di utilizzare i guanti monouso e le mascherine o comunque di una protezione a copertura di naso e bocca;
✅5. limitato l’accesso all’interno degli esercizi commerciali ad un solo componente del nucleo familiare, salvo comprovati motivi di assistenza ad altre persone;
✅6. ai gestori degli ipermercati, supermercati, discount di alimentari e farmacie, si raccomanda la rilevazione, mediante idonee strumentazioni, della temperatura corporea dei clienti, oltre che del personale prima del loro accesso. A seguito del rilievo di temperatura corporea uguale o superiore a 37,5 gradi, deve conseguire l’inibizione all’accesso all’attività con invito a ritornare alla propria abitazione, contattando il medico curante per le indicazioni del caso;
✅7. la chiusura, nella giornata di domenica e nelle giornate festive, di tutte le attività commerciali di qualsiasi natura, fatte salve le farmacie, le parafarmacie, le edicole e gli esercizi nelle aree di servizio situati lungo la rete autostradale ed a servizio di porti ed interporti;
✅8. restano possibili tutti i servizi di consegna a domicilio, domenica e giornate festive comprese. La consegna a domicilio deve avvenire nel rispetto dei requisiti igienico sanitari sia per il confezionamento che per il trasporto
✅9. di vietare l’esercizio dell’attività di commercio nella forma del mercato all’aperto e al chiuso o di analoga forma di vendita su area pubblica o privata di generi alimentari se non nei comuni nei quali sia adottato dai Sindaci un apposito piano, consegnato ai commercianti, che preveda le seguenti condizioni minimali:
- nel caso di mercato all’aperto una perimetrazione;
- presenza di un unico varco d’accesso separato da quello di uscita e contingentamento delle presenze;
- per venditori e clienti uso obbligatorio di guanti monouso, mascherine o comunque di una protezione a copertura di naso e bocca e il mantenimento della distanza interpersonale di almeno 1 metro;
✅10. a chiunque acceda ai servizi di trasporto pubblico automobilistici, ferroviari e marittimi, di mantenere la distanza interpersonale di sicurezza, di utilizzare la mascherina o comunque di una protezione a copertura di naso e bocca e ogni altra precauzione finalizzata ad evitare il contagio;
✅11. la disposizione di cui al precedente punto si applica anche ai servizi pubblici non di linea (servizio NCC, taxi, ecc.);
✅12. a chiunque, quale misura di comportamento ai fini del contenimento del contagio, all’interno degli uffici aperti al pubblico, di utilizzare le mascherine o comunque di una protezione a copertura di naso e bocca e di mantenere la distanza interpersonale di sicurezza di almeno 1 metro;
✅13. è ammessa l’attività di manutenzione del verde su aree pubbliche e private, ivi comprese le aree in concessione quali le spiagge, sempre nel rispetto delle richiamate misure di comportamento finalizzato al contenimento del contagio.

 

SOLIDARIETA' ALIMENTARE

 

In questa sezione potete trovare la pubblicazione dell'avviso con cui la Giunta comunale nella seduta del 6 aprile ha adottato le misure urgenti di solidarietà alimentare, così come indicato dall’Ordinanza del Capo del Dipartimento della protezione civile n. 658 del 30/03/2020.

CHI NE PUO’ BENEFICIARE?

•       I residenti nel Comune di Farra d'Isonzo e i temporaneamente domiciliati facenti parte di un nucleo familiare particolarmente esposto agli effetti economici derivanti dall’emergenza epidemiologica da virus Covid-19 ;

•       la cui entrata netta dell’intero nucleo familiare relativa al mese precedente (intesa come somme di denaro percepite nel mese precedente) deve essere inferiore a quanto riportato nella tabella di cui all'avviso allegato;

•       essere titolari di conti correnti bancari/postali con un saldo complessivamente inferiore a € 3.000,00 oppure superiore ma indisponibile alla data del 27.03.2020

 

DOVE REPERIRE LA RICHIESTA?

Presso il sito istituzionale www.comune.farradisonzogo.it nella sezione allegati in fondo a questa pagina

nella pagina Facebook del Comune,

presso il Comune di Farra d'Isonzo all’esterno del palazzo municipale.

 

COME PRESENTARE RICHIESTA?

L’istanza andrà inviata preferibilmente via mail all' indirizzo di pec comune.farradisonzo@certgov.fvg.it, accompagnata dalla scansione di un documento di identità di chi la presenta, oppure manualmente presso il comune di Farra d'Isonzo, previo appuntamento telefonando al n. 0481888002.

  

ELENCO ESERCIZI COMMERCIALI CHE ACCETTANO I BUONI SPESA UTILIZZABILI PER L’ACQUISTO DI GENERI ALIMENTARI E BENI DI PRIMA NECESSITA’

aggiornato alla data dell’8.4.2020

  • SUPERMERCATO EUROSPAR BRUMAT S.r.l., via Papalina 1, Gradisca d’Isonzo
  • SUPERMERCATO DESPAR di FLEBUS Alessandro - via Tommaseo 84 , San Lorenzo Isontino

 

I termini per la presentazione della domanda vanno dal 7 aprile al 10 aprile 2020. Resta inteso che è prevista una riapertura dei termini in caso di disponibilità delle risorse economiche impegnate, ultimata l’assegnazione dei buoni spesa erogata con la prima graduatoria.

Le informazioni potranno essere richieste al sig. Gregorat Alessandro ed alla sig.ra Valli Marina telefonando ai numeri 0481888002 o 0481888360 attivi dal lunedì al venerdì dalle ore 9,00 alle ore 13,00.

Allegati:

 

 

DISTRIBUZIONE MASCHERINE

Sabato 4 aprile il Gruppo Comunale dei volontari di Protezione Civile provvederà alla distribuzione delle mascherine fornite dalla Protezione Civile regionale. La distribuzione interesserà le seguenti categorie:
1. Nuclei familiari con 1 contagio o sospetto contagiato
2. Nuclei familiari con almeno un componente di 75 o più anni, composti da un totale di 3 o più componenti, compreso l’anziano.
I criteri permettono di fornire le mascherine ai cittadini che a vario titolo sono maggiormente esposti al rischio.
A breve riceveremo una seconda fornitura con la quale copriremo il fabbisogno della restante parte della cittadinanza, la quale verrà preventivamente avvisata e si provvederà quindi all'ulteriore distribuzione.

L'Amministrazione Comunale

FAQ Protezione Civile FVG - Emergenza Covid-19

Risposte ad alcune domande frequenti - FAQ normativa regionale e nazionale vigente

26/03/2020 Palmanova (UD)

fonte: Regione Autonoma Friuli Venezia Giulia

Nuovo modulo di autocertificazione per spostamenti dal 26/03/2020

Pubblichiamo in allegato il nuovo modello di autocertificazione entrato in vigore il 26 marzo 2020, modificato sulla base delle nuove disposizioni introdotte dal decreto legge 25 marzo 2020, n. 19.

Per chi non avesse la possibilità di stamparlo, da domani sarà a disposizione sul portone del nostro Comune.

Modalità di ritiro della pensione a Farra d'Isonzo - AGGIORNAMENTO

Pubblichiamo in allegato l'aggiornamento delle modalità di ritiro della pensione presso l'ufficio postale di Farra d'Isonzo.

Chiediamo la vostra collaborazione nella diffusione, soprattutto alle persone che non hanno accesso ai canali di informazione.

 

 

Spostarsi nel Comune vicino per fare la spesa si può se non è possibile rifornirsi nel proprio

Gli approvvigionamenti di beni di prima necessità sono considerati indispensabili e se nel proprio Comune di residenza non ci sono punti vendita è possibile spostarsi nel punto vendita più vicino anche se nel comune limitrofo.

Dubbi emersi dopo il nuovo decreto del Governo che specifica il divieto di spostamento fra i comuni.

Importante compilare una corretta autocertificazione sulle motivazioni dello spostamento.

Sul punto anche la pagina predisposta dal Governo con le domande frequenti sulle misure adottate e i chiarimenti, che tuttavia appare tutt’ora in aggiornamento, sugli spostamenti tra comuni per fare la spesa fornisce questo chiarimento.

 

È obbligatorio fare la spesa nel proprio comune di residenza o è possibile farla anche nel Comune limitrofo?

No, ma si deve fare la spesa nel posto più vicino possibile a casa o, per chi non lavora a casa, al luogo di lavoro. Infatti, gli spostamenti devono essere limitati allo stretto necessario sia tra Comuni limitrofi che all'interno dello stesso Comune. In ogni caso, si deve sempre rispettare rigorosamente la distanza tra le persone negli spostamenti, così come all'entrata, all'uscita e all'interno dei punti vendita. Per questa ragione la spesa è fatta di regola nel proprio Comune, dal momento che questo dovrebbe garantire la riduzione degli spostamenti al minimo indispensabile. Qualora ciò non sia possibile (ad esempio perché il Comune non ha punti vendita), o sia necessario acquistare con urgenza un bene non reperibile nel Comune di residenza o domicilio, o, ancora, il punto vendita più vicino a casa propria si trovi effettivamente nel Comune limitrofo, lo spostamento è consentito solo entro tali stretti limiti, che dovranno essere autocertificati”.

 

Chiusura servizi nidi d'infanzia causa Covid-19 DPCM del 01.04.2020

Si informano le gentili famiglie che, come da DPCM del 01.04.2020, la chiusura dei servizi Nidi d’Infanzia è stata prorogata fino al 13.04.2020 compreso.

 

 

Nuovo modulo di autocertificazione per spostamenti dal 23/03/2020

È​ disponibile on line il nuovo modello di autodichiarazione per gli spostamenti, modificato sulla base delle nuove disposizioni introdotte dal dpcm 22 marzo 2020.

Per chi non avesse la possibilità di stamparlo, da domani sarà a disposizione sul portone del nostro Comune.

Novità su erogazione della pensione

Nei mesi di aprile, maggio e giugno il pagamento presso gli sportelli postali dei trattamenti pensionistici, degli assegni, delle pensioni e delle indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili sarà anticipato rispetto alle normali scadenze e verrà distribuito su più giorni. Lo comunica l'Inps in una nota.

L'erogazione scaglionata delle prestazioni previdenziali segue l'ordinanza della presidenza del Consiglio dei ministri, emanata il 19 marzo ''allo scopo di consentire a tutti i titolari delle prestazioni di recarsi presso gli uffici postali in piena sicurezza, nel rispetto delle misure di contenimento della diffusione del virus covid-19'', spiega l'Istituto. Il pagamento avverrà secondo il seguente calendario: 26-31 marzo per la mensilità di aprile 2020; 27-30 aprile per la mensilità di maggio 2020; 26-30 maggio per la mensilità di giugno 2020. Per la prima scadenza, cioè marzo, sono stati stabiliti i seguenti scaglioni, suddivisi in base alle iniziali del cognome del titolare della prestazione: A-B giovedì 26 marzo; C-D venerdì’ 27 marzo; E-K sabato 28 marzo; L-O lunedì 30 marzo; P-R martedì 31 marzo; S-Z mercoledì 1 aprile.

Anche per le successive mensilità Poste italiane programmerà l’accesso agli sportelli dei titolari delle prestazioni in modo da scaglionare le presenze all’interno degli uffici postali. Il calendario, spiega l'Inps, sarà comunicato in prossimità della scadenza.

 

Ordinanza contingibile e urgente n. 4 Protezione Civile Regione FVG

Pubblichiamo l' ordinanza emanata dalla regione Friuli Venezia Giulia in data 21 marzo u.s.
Al di là delle polemiche sull'ambito di competenza, il messaggio di tutti gli organi è unico.
Dobbiamo stare a casa il più possibile perché ne va della nostra salute.
Siamo consci della difficoltà di rimanere a casa, soprattutto quando non si ha un giardino privato e quando si hanno bambini piccoli in famiglia.
Vi preghiamo tuttavia di non uscire se non per motivi strettamente necessari.

L'Amministrazione Comunale

.

 

Ordinanza sindacale n. 4 del 20/03/2020

Si pubblica l'ordinanza contingibile ed urgente n. 4 emessa dal Sindaco in data 20/03/2020, che tra l'altro prevede:

 

  •  Chiusura immediata del Cimitero Comunale al pubblico
  •  Sospensione dei servizi cimiteriali di iniziativa privata
  •  Erogazione dei servizi di trasporto, ricevimento, inumazione e tumulazione delle salme con ammissione alla presenza per l'estremo saluto di un numero ristretto di persone
  •  Chiusura di tutti i parchi pubblici o aperti al pubblico o altre aree che possono attrarre più persone contemporaneamente
  •  Divieto di svolgere attività motorie o passeggiate nei luoghi indicati
  •  Divieto di utilizzo delle aree attrezzate con strutture ludiche (giochi per bambini) presenti nei parchi o aree verdi del Comune

L'Amministrazione comunale è consapevole del fatto che le ulteriori restrizioni limitano ancor di più lo svolgersi della vita normale per tutti noi.
Tuttavia queste regole sono necessarie per tutelare la salute di tutta la cittadinanza.
Ringraziamo per la comprensione.

 

Proroga scadenze di alcuni documenti

Si provvede a pubblicare una tabella semplificata delle proroghe previste dal decreto legge n. 18 del 17 marzo 2020

Ordinanza contingibile e urgente n. 3 Protezione Civile della Regione FVG

Nuova ordinanza n° 3 della Regione FVG in materia di contenimento emergenza epidemiologica. E' più restrittiva del decreto ministeriale, quindi attenzione alle novità:

  • divieto di tutte le attività motorie, sportive, passeggiate in parchi, giardini pubblici e in altri luoghi aperti al pubblico
  • chiusura al pubblico di tutti i parchi, giardini, aree pubbliche
  • accesso agli esercizi aperti al pubblico per approvvigionarsi del necessario consentita ad UN solo membro famigliare
  • chiusura domenicale obbligatoria per tutti gli esercizi commerciali tranne farmacie, parafarmacie ed edicole

In allegato una copia dell'ordinanza originale.

Nuovo modulo di autocertificazione per spostamenti essenziali

È on line il nuovo modello di autodichiarazioni in caso di spostamenti dalla propria abitazione che contiene un nuovo status sul quale l'interessato deve autodichiarare di non trovarsi nelle condizioni previste dall'art. 1, comma 1, lett. c) del D.P.C.M. 8 marzo 2020 che reca un divieto assoluto di mobilità dalla propria abitazione o dimora per i soggetti sottoposti alla misura della quarantena ovvero risultati positivi al virus "COVID-19".

Il nuovo modello prevede anche che l'operatore di polizia controfirmi l'autodichiarazione, attestando che essa viene resa in sua presenza e previa identificazione del dichiarante. In tal modo il cittadino viene esonerato dall'onere di allegare all'autodichiarazione una fotocopia del proprio documento di identità.

Organizzazione dei prelievi e punto prelievi dei distretti sanitari

1) i punti prelievo di Cormons e Gradisca d'Isonzo restano attivi esclusivamente per prelievi su appuntamento.

        per le rispettive sedi questi sono i numeri di possibili appuntamento:

        CORMONS: massimo 15 persone al giorno

        GRADISCA D'ISONZO: massimo 8 persone al giorno

2) i punti prelievo di Cormons e Gradisca d'Isonzo possono ricevere anche prelievi definiti urgenti, previa richiesta diretta da parte del MMG/PLS che predispone l'accertamento.

3) sono sospesi tutti i prelievi presso le sedi ambulatoriali di infermiere di Comunità e presso l'ambulatorio di Mossa

4) sono mantenuti i prelievi ematochimici richiesti a domicilio e ritenuti indifferibili da parte di MMG/PLS che ne effettua la richiesta

 

Tali indicazioni operative decorrono dal 16/03/2020 e proseguono fino a nuova disposizione specifica.

10 marzo 2020 aggiornamento EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19

Alla luce delle disposizioni contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020 recante nuove misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull'intero territorio nazionale, si intende ribadire alcune maggiori raccomandazioni.

Il provvedimento estende le misure di cui all'art. 1 del Dpcm 8 marzo 2020 a tutto il territorio nazionale. È inoltre vietata ogni forma di assembramento di persone in luoghi pubblici o aperti al pubblico. In ultimo, è modificata la lettera d dell'art.1 del Dpcm 8 marzo 2020 relativa agli eventi e manifestazioni sportive.

Tali disposizioni producono effetto dalla data del 10 marzo 2020 e sono efficaci fino al 3 aprile 2020.

Resta importante seguire tutti gli aggiornamenti sul sito del Ministero della Salute.

vogliamoci bene: #iorestoacasa

modulo autodichiarazione del 10.3.2020

contatto telefonico sintomi coronavirus

AVVISO modalità accesso ai servizi comunali

 

Nidi d'infanzia - Attività sospese fino al 3 aprile causa Covid-19

DPCM del 08.03.2020 – Ordinanza n° 648 del 09.03.2020

Si comunica alle famiglie che, come previsto dal DPCM del 08.03.2020 e dall’ordinanza n° 648 del 09.03.2020 anche i Nidi Intercomunali saranno chiusi fino al 03.04.2020.

 

 

26 febbraio 2020 aggiornamento EMERGENZA EPIDEMIOLOGICA DA COVID-19

Alla luce delle disposizioni contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri del 9 marzo 2020 recante nuove misure per il contenimento e il contrasto del diffondersi del virus Covid-19 sull'intero territorio nazionale, si intende ribadire alcune maggiori raccomandazioni.

Alla luce delle disposizioni contenute nel Decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri di ieri 25 febbraio 2020 "Ulteriori disposizioni attuative del D.L. 23 febbraio 2020, n.6 recante misure urgenti in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da COVID-19 (20A01278), pubblicato nella Gazzetta Ufficiale Serie Generale n. 47 di data 25.2.2020, si rendono note le misure attive su tutto il territorio del Comune di Farra d'Isonzo.

Avviso ai cittadini del Comune di FARRA D’ISONZO

 

 

Emergenza coronavirus: dieci comportamenti da seguire