Comune di Farra d'Isonzo

Comune gemellato con Oberaich - Stiria (A) e con Zalalövő – Zala (H)

Ricerca rapida


< vai al contenuto centrale




Il tuo percorso: Ti trovi qui: Comune di Farra d'Isonzo > Atti e documenti > Informazioni >  Cenni storici

Cenni storici

Il nome di Farra deriva da Fara, generica denominazione della lingua longobarda indicante un predio o fortezza, concesso a singole famiglie o schiatte con rispettive discendenze.
E' adagiata ai piedi di tre colline che, all'epoca romana, avevano dei fortilizi per impedire le irruzioni dei popoli nordici dalla vallata del Frigidus (Vipacco) nella pianura friulana.
Servivano anche per difendere il ponte sull'Isonzo alla Mainizza, opera grandiosa in pietra, fatta costruire dall'imperatore romano Erodiano.
Per Farra passava la strada romana (Gemina) che da Aquileia conduceva attraverso detto ponte ad Aidovinum (Aidussina) e ad Emona (Lubiana).

Farra d’Isonzo: e sono 1250 anni...

... dalla prima menzione del paese in un documento storico.

Recensione redatta da don Stefano Goina e pubblicata il 9 luglio 2012 sul sito della parrocchia di Santa Maria Assunta.

 

 

Il quarto centenario della guerra di Gradisca - 1615 -1617

QUATTRO SECOLI FA L’ACCAMPAMENTO VENEZIANO A FARRA E L’INIZIO DELL’ASSEDIO DI GRADISCA

leggi l'articolo a cura di  Marco Meneghini  7 febbraio 2016

 

 

Particolare della mappa allegata a Historia della ultima guerra nel Friuli di Faustino Moisesso – Venezia, 1623 e didascalia. Gli apprestamenti difensivi nei dintorni di Farra
Gli apprestamenti difensivi nei dintorni di Farra
Didascalia della mappa precedente
Didascalia della mappa precedente
Stampa seicentesca con i fortini sui colli di Farra
Stampa seicentesca con i fortini sui colli di Farra